LA NOSTRA STORIA

LA NOSTRA STORIA


Il CVV fu fondato nel 1925. Dopo un temporaneo scioglimento dovuto alla seconda guerra mondiale fu ricostruito il 12 aprile del 1947 ad opera dei Sigg:

– Odetti Francesco
– Ghignotti Paolo
– Marianni Silvio
– Rissotto Giuseppe
– Rosso Enrico
– Cassinelli Adriano
– Costanzo Francesco
– Musso Giuseppe
– Costabel Aldo
– Pavese Arturo

In un locale sito in via Urania 8. Quale prima deliberazione il CD decide di prendere in affitto un locale in via Urania 2 per adibirlo a Sede Sociale.

ALCUNI FATTI STORICI DEL CVV…

3 maggio’47 Assemblea stabilisce di aprire le iscrizioni al Circolo

14 settembre ’47 Il CVV organizza la sua prima manifestazione nautico-sportiva, la “Giornata della Vela”

9 giugno ’48 l’Assemblea modifica l’articolo che vincola a 35 il numero dei soci portandolo a 60

’50 trasferimento della Sede Sociale in via Icaro Cancello

’50 nella “Giornata della Vela” vengono incluse le “serie nazionali usd” e si organizza al CVV la prima delle 3 prove del Campionato Ligure della Classe Snipe. La flotta di Snipe del CVV, denominata Flottiglia Vernazzola, è composta dalle seguenti barche: Ariel, Lauretta, Squint, Kriss, Oly e Arianna. Nello stesso anno partecipano al Campionato Italiano a Trieste i soci Rosso Enrico e Rissotto Giuseppe su “Lauretta”.

’51 l’equipaggio Rosso-DeMartini su Snipe “Zizi” si classificano 10° al Campionato Italiano svoltosi a Sestri Levante e partecipano a numerose regate nazionali e internazionali.

’54 fu proprio il CVV a tenere battesimo delle primissime edizioni della tradizionale Coppa Alberti considerata a quel tempo l’evento nazionale più importante dopo il Campionato Italiano.

’53 il CVV organizza la prima regata in notturna

’55 arrivano i primi grandi successi velici: l’equipaggio Podestà-Capio vince il Campionato del mondo Snipe svoltosi in agosto a Santander in Spagna ed il Campionato Italiano svoltosi a Trieste. Rosso-Cagetti vincono il Trofeo del Garda e Semino vince il Campionato Italiano di modelli.

’56 Mori vince il Campionato Iltaliano Dinghy 12p.

’58 viene portata ai voti la possibilità di ammettere le donne in qualità di socie ma la proposta viene respinta.

’61 il CVV è tra i primi 5 circoli che praticano lo sport della vela ed è tenuto presso l’USVI in ottima considerazione per serietà, spirito agonistico e passione sportiva. Nello stesso anno inizia l’attività Finn del socio Renzo Rabbò.

’62 l’USVI richede al CVV per la presentazione del primo Salone Nautico alla Fiera di Genova, il Dinghy “titty 2” di Rabbò Renzo.

3 dicembre ’62 l’assemblea autorizza alla firma del contratto per l’acquisto della nuova sede Sociale c/o lo stabilimento balneare “Alba”

’64 il parco barche del CVV si amplia a 6 Finn, 2 FD, 2 FJ, 6 Dinghy, 4 Snipe e si inizia a vedere un rilancio sensibile delle categorie singoliste dei Finn dove più si nota agonismo e rivalità sportiva. Alla “Giornata dellla Vela” in data 13 settembre partecipano 70 regatanti. Nello stesso anno si organizza la prima Scuola Vela denominata “Corsi Olimpia”

’65 il CVV riceve dal CONI la targa di bronzo (5°premio) per l’attività svoltasi nell’anno. Brillanti i risultati di Rabbò e Verrina

’68 è un anno di successi per gli atleti del CVV: Rabbò Renzo viene selezionato per le olimpiadi del Messico. Rosso, Vignolo, Cavaliere, Torre, Calandroni partecipano a numerose regate; Rosso riceve il premio “il beccaccino d’oro”. Nel ’68 alla regata del 6 ottobre “Giornata della Vela” partecipano oltre 100 imbarcazioni.

’69 Rabbò R. e Nanni partecipano ai mondiali FD a Napoli; Rabbò R. e Verrina sono campioni italiani FD a Cagliari e 3° al Campionato Italiano della Classe Soling a Genova; Rabbò Nanni partecipa al campionato europeo Snipe a Bordeaux; Pisoni è campione italiano di modellismo Classe A.